Farneticazioni

A volte penso che vorrei tanto, per un attimo, spegnere il fuoco che hai dentro.

Non accenderlo, ma tentare di domarlo.

Forse ti ridurresti in polvere, ma dopo rinasceresti come l’araba fenice.

A volte sembri triste, stanco e spento ma io ti capisco, sai?

Lo so che bruci lentamente, in silenzio… Io ti capisco!

La riconosco la resa di quando ti sei abbandonato sul divano respirando forte da grande orso coraggioso!

Lo so che bruci lentamente in silenzio, io ti capisco sai?

Me ne sono accorta dai tuoi gesti lenti e dal ritmo sincopato delle tue dita lunghe!

E non è un cappello a fare l’artista, ma può servire sai,

e soprattutto se sai suonare bene… Ti tocca per tutta la vita!

Le vene gonfie del tuo braccio sono le uniche corde che potrei mai accarezzare… Io non so suonare!

Ma lo so che bruci lentamente e volentieri brucerei insieme a te se ne avessimo l’opportunità, ma non questa notte! Non stanotte che piove e la pioggia ha spento il fuoco.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...