27 e non sentirli

Gli anni maledetti.

Janis Joplin, Jim Morrison, Jimi Hendrix, Brian Jones, Alan Wilson, Gary Thain, Kurt Cobain, Amy Winehouse, (Nick Drake a 27 non ancora compiuti) … La storia della musica rock ci insegna che i giganti hanno cuori grandi, ma un po’ deboli…

27 è un po’ il numero della morte interiore, della perdita definitiva dell’innocenza, ma è probabilmente il giro di boa obbligato. Un destino al quale non ci si può sottrarre.

Ebbene la mia crisi è iniziata esattamente un anno fa. Non ho la pretesa di dire che sia finita (anzi non lo dico proprio). Ce ne saranno altre, più o meno critiche e sicuramente diverse.

Ma voglio stilare un elenco delle cose che spero di aver imparato nel corso del mio passaggio dai 26 ai 27 anni. Qualcuno le troverà sicuramente scontate, anzi lo sono, ma per me che le ho imparate non per sentito dire, ma per averle sperimentate, sono comunque piccole conquiste.

Ho imparato

che quando credi di essere arrivato alla fine, il traguardo a un palmo di naso si sposta di molti chilometri più avanti (e in ripidissima salita)

che quando pretendi di aver conquistato una verità, il mondo te ne pone davanti altre mille,  alternative alla tua (sai che confusione scegliere di nuovo!)

che quando credi di aver compreso qualcosa, la vita ti dimostra che è esattamente il contrario di quel che credevi e allora devi riformulare tutto, daccapo! …Ma non preoccuparti, ti perderai di nuovo, non temere!

che il mondo di oggi può essere molto divertente proprio perché imprevedibile… Sai che noia una vita troppo borghese! A 27 anni mia madre aveva lavoro, marito, casa e me appena nata… Ma era il 1987!

che ogni giorno la realtà ti può apparire in un modo diverso ed esistono tante letture interpretative

che una interpretazione non è mai definitiva, preparati a cambiarla o sarà la realtà a cambiare te, prima che tu possa accorgertene

che ogni crisi è sempre positiva, ma sei solo tu che puoi farla fruttare

che ad ogni età avrai sempre qualcosa di nuovo da insegnare e soprattutto da apprendere, ma non sarà mai abbastanza (e alla fine è proprio questo il bello)

che a 27 anni puoi essere un odioso giovane arrogante e pretenzioso

che l’amore non è tutto, ma è molto, quasi tutto

che con l’amore si può morire eccome, ma si muore di più senza l’amore… Perciò innamoratevi ogni giorno, per tenere il cuore al caldo!

che nessuno può salvarti, se sei un kamikaze per indole

che salvarsi da soli significa aver vinto la battaglia più difficile… Quella contro se stessi!

che non bisogna affannarsi, tutto arriva al momento giusto, quando i tempi sono maturi (vale anche per il lavoro)

che si può maturare senza invecchiare. Crescere è davvero una trappola (credeteci), ma lo si può fare con spirito giovanile, senza per questo sottrarsi a doveri e responsabilità (capirlo può costare tanto, ma è necessario provarci!)

che avrò sempre tantissimo da imparare…

Ad esempio, devo imparare che devo smetterla di fare liste e, soprattutto, elenchi di buoni propositi da inizio anno.

Si smentiscono sempre… puntualmente.

 

 

P.S. Ho deciso che la mia età spirituale si è fermata ai 25… Perciò probabilmente continuerò a stilare elenchi di frasi gnomiche scontatissime!!!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...